Non buttare via il bambino con l’acqua sporca…

Le ultime elezioni amministrative hanno registrato un crollo del M5S. Questa perdita di fiducia da parte dell’elettorato ha fatto venir fuori alcuni dissidi interni al Movimento e, soprattutto, ha messo in evidenza ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, l’assoluta mancanza di democrazia all’interno del M5S: la democrazia c’è fino a quando si condivide quello che dice il capo. All’interno del M5S si può rimanere finché si idolatra il capo. Continua a leggere