Il praticantato 

Se fai la praticantato presso lo studio di un avvocato condannato per corruzione non vuol dire che sei un delinquente.

Se però, da eletto, compi degli atti poco chiari e ricevi un avviso di garanzia per abuso d’ufficio e falso in atto pubblico ci viene il sospetto che tu, durante il tuo praticantato, abbia imparato “bene”…

Annunci

Non sono tutti uguali

C’è chi ha preso le casse del Comune come un bancomat. Io ti aumento lo stipendio pubblico per 70 mila euro e tu me ne restituisci 33000 sotto forma di polizza . Insomma, prelevo dalle casse del Comune e facciamo metà ciascuno.

A seguire questa storia sembrerebbe che siano tutti uguali i politici. Soprattutto perché a macchiarsi di questa ruberia sono stati i paladini dell’onestà. I religiosi dell’onestà.  

Quando fanno così mi sembrano quei preti che a sentirli predicare sembrano dei santi e poi scopri che sono pedofili. Stessa storia.

Verrebbe da pensare che non c’è nulla da fare. Chi si mette in politica diventa ladro o corrotto. 

Ma non è così, non sono tutti uguali. Dobbiamo però partire da un presupposto che non possiamo ignorare: i ladri vanno dove c’è da rubare, i corrotti ed i corruttori vanno dove c’è il potere. Non sempre però riescono a rubare o a corrompere. L’impegno delle istituzioni e dei cittadini deve essere quello di isolare e condannare i ladri ed i corrotti. E capire che non basta il bollino di comico o di qualche click sul blog per certificare l’onestà. 

La politica deve riappropriarsi del suo lato più bello: le proposte per migliorare e per risolvere i problemi . Il problema vero è che chi è povero di contenuti, chi non ha idee, chi è incompetente cerca di conquistare il consenso gridando “al ladro, al ladro”. E poi scoprire che egli stesso è un ladro .

Quindi fuori i ladri ed i corrotti da ogni partito o movimento eavviamo un confronto serio suo contenuti. Sempre che ci siano .