Noi non andremo in tv….

Noi non andremo in TV, noi la occuperemo… La TV è morta da un pezzo, gli unici a non saperlo sono quelli che ci vanno” disse l’uomo che lunedì andrà da Bruno Vespa a Porta a Porta.

E disse, ancora, “chi partecipa ai talk show deve sapere che d’ora in poi farà una scelta di campo“.

Quindi, sicuramente, poiché lui è coerente, andrà da Vespa per annunciare il suo abbandono al movimento…

Annunci

Chi ha tradito chi?

adf1af075e_6336466_lrgIeri, come è noto, è stato eletto Piero Grasso Presidente del Senato. Piero Grasso avrebbe ottenuto anche 12 voti da parte di altrettanti senatori del M5S che avrebbero disobbedito agli ordini di votare scheda nulla o bianca. I giornalai hanno subito detto che il M5S si è spaccato sull’elezione del Presidente del Senato, mentre Grillo ha subito gridato al tradimento invitando i traditori a dimettersi. Ma chi ha tradito chi? Continua a leggere

Il Movimento democratico

0af7432a39069d6db4060df428c9f3b1-1937--330x185A sentire Grillo e Casaleggio il M5S è un movimento democratico, dove le decisioni vengono prese dalla base e non dal vertice (in quanto il vertice non esiste).

Swg garantisce che il 66% dei grillini vuole che il M5S dia la fiducia al governo Bersani per poi decidere di volta in volta, legge per legge. Anche leggendo i post sul sito di Beppe Grillo la maggior parte dei commenti è orientata in questo senso: fiducia al csx. Grillo e Casaleggio, che sono molto democratici (a quanto pare solo a parole) non tengono conto di ciò che dice la loro base e, anzi, sostengono che mai e poi mai daranno la fiducia a Gargamella….  Continua a leggere

Il successo del M5S

download

Il successo del M5S alle recenti consultazioni  non va ridotto a mero voto di protesta. 1 elettore su 4 ha scelto di votare M5S non solo per chiedere un cambio generazionale alla classe politica ma, soprattutto, per chiedere un cambio di passo.

Bersani fa bene a cercare il dialogo con il M5S e fa bene a richiamare Grillo ed i suoi al senso di responsabilità. Non credo, tuttavia, che Grillo voglia assumersi la responsabilità di far nascere un governo Bersani o simile. Nonostante i pressanti inviti che si leggono sul suo blog da parte dei suoi attivisti. Purtroppo però Grillo ha già dato prova in passato di ascoltare la sua base solo nelle scelte che non gli interessano, nelle scelte non strategiche. Vedremo.

Continua a leggere

Primarie dei parlamentari PD: un successo della democrazia

ilsegnochecambiaitaliaIl 29 e 30 dicembre più di un milione di cittadini ha scelto i candidati al Parlamento del PD. 30volte il numero degli elettroi delle parlamentarie del M5s (i votanti delle parlamentarie del M5S erano stati 32mila). Il vero movimento democratico che lascia decidere la base è, quindi, il PD. il m5s è solo fumo negli occhi, un movimento dove chi ha la famiglia più numerosa riuscirà ad entrare in Parlamento, al di là delle idee e dei valori…

Il risultato delle primarie dei parlamentari del PD con il suo elettorato milionario è stato straordinario. Ora la strada è tracciata ed il PD ha scelto cosa vuole essere ma, soprattutto, ha scelto di essere il Partito delle primarie sempre e comunque. Il Partito dove la scelta spetta sempre e solo alla Base e un Partito inclusivo dove non ci sono epurazioni. Questa è democrazia. Il 29-30 dicembre abbiamo vinto, il 29-30 dicembre ha vinto il Popolo.